12 Febbraio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Cos’è il volume persistente in OpenShift?

La gestione dello storage è un problema distinto dalla gestione delle risorse di calcolo. OpenShift sfrutta la funzione Kubernetes PersistentVolume che fornisce un’API per gli utenti e gli amministratori che astrae i dettagli di come lo storage viene fornito da come viene consumato. Questo sottosistema utilizza la classe PersistentVolume e PersistentVolumeClaim API.

A PersistentVolume (PV) rappresenta un pezzo di storage in rete esistente nel cluster che è stato fornito da un amministratore. È una risorsa nel cluster proprio come un nodo è una risorsa del cluster. I PV sono plug-in di volumi come Volumi ma hanno un ciclo di vita indipendente da ogni singolo pod che utilizza il PV. Gli oggetti PV catturano i dettagli dell’implementazione dello storage, sia esso NFS, iSCSI o un sistema di storage specifico del cloud-provider.

L’alta disponibilità dello storage nell’infrastruttura è lasciata al fornitore di storage sottostante.

A PersistentVolumeClaim (PVC) rappresenta una richiesta di spazio di archiviazione da parte di un utente. È simile a un pod in quanto i pod consumano risorse di nodo e i PVC consumano risorse PV. Per esempio, i pod possono richiedere livelli specifici di risorse (per esempio, CPU e memoria), mentre i PVC possono richiedere capacità di archiviazione e modalità di accesso specifiche (per esempio, possono essere montati una volta in lettura/scrittura o molte volte in sola lettura).

Ciclo di vita di un volume e rivendicazione

I PV sono risorse nel cluster. I PVC sono richieste per quelle risorse e agiscono anche come controlli di rivendicazione della risorsa. L’interazione tra PV e PVC ha il seguente ciclo di vita.

Provisioning

Un amministratore del cluster crea un certo numero di PV. Essi portano i dettagli dello storage reale che è disponibile per l’uso da parte degli utenti del cluster. Esistono nell’API e sono disponibili per il consumo.

Binding

Un utente crea un PersistentVolumeClaim con una specifica quantità di memoria richiesta e con certe modalità di accesso. Un ciclo di controllo nel master guarda per nuovi PVC, trova un PV corrispondente (se possibile), e li lega insieme. L’utente otterrà sempre almeno ciò che ha chiesto, ma il volume può essere in eccesso rispetto a quello richiesto.

Le richieste rimangono non legate a tempo indeterminato se non esiste un volume corrispondente. Le richieste sono legate man mano che i volumi corrispondenti diventano disponibili. Per esempio, un cluster provvisto di molti volumi da 50Gi non corrisponderebbe ad un PVC che richiede 100Gi. Il PVC può essere vincolato quando un PV da 100Gi viene aggiunto al cluster.

Utilizzo di

I pod utilizzano le richieste come volumi. Il cluster ispeziona la richiesta per trovare il volume vincolato e monta quel volume per un pod. Per quei volumi che supportano più modalità di accesso, l’utente specifica quale modalità è desiderata quando usa la sua rivendicazione come volume in un pod.

Una volta che un utente ha una rivendicazione e quella rivendicazione è vincolata, il PV vincolato appartiene all’utente per tutto il tempo in cui ne ha bisogno. Gli utenti programmano i pod e accedono ai loro PV rivendicati includendo un persistentVolumeClaim nel blocco dei volumi del loro pod. Vedi sotto per i dettagli sulla sintassi.

Rilasciare

Quando un utente ha finito con un volume, può cancellare l’oggetto PVC dall’API che permette il recupero della risorsa. Il volume è considerato “rilasciato” quando la richiesta viene cancellata, ma non è ancora disponibile per un’altra richiesta. I dati dell’utente precedente rimangono sul volume e devono essere gestiti secondo la policy.

Recupero di

La politica di recupero di un PersistentVolume dice al cluster cosa fare con il volume dopo che è stato rilasciato. Attualmente, i volumi possono essere conservati o riciclati.

La conservazione permette il recupero manuale della risorsa. Per quei plug-in di volume che lo supportano, il riciclaggio esegue una scrub di base sul volume (ad esempio, rm -rf //* ) e lo rende nuovamente disponibile per una nuova richiesta.

Volumi persistenti

Ogni PV contiene una spec e stato che rappresenta la specifica e lo stato del volume.

Tipi di volumi persistenti

OpenShift Enterprise attualmente supporta i seguenti tipi PersistentVolume plug-in:

HostPath (solo test su un singolo nodo)

Altri plug-in sono disponibili ma sono attualmente in Technology Preview:

Capacità

Generalmente, un PV avrà una specifica capacità di archiviazione. Questa è impostata utilizzando la capacità del PV. Vedere il modello delle risorse di Kubernetes per capire le unità previste da capacità .

Attualmente, la capacità di archiviazione è l’unica risorsa che può essere impostata o richiesta. Gli attributi futuri potrebbero includere IOPS, throughput, ecc.

Modalità di accesso

A PersistentVolume può essere montato su un host in qualsiasi modo supportato dal fornitore di risorse. I provider avranno diverse capacità e le modalità di accesso di ogni PV sono impostate sulle modalità specifiche supportate da quel particolare volume. Per esempio, NFS può supportare più client di lettura/scrittura, ma uno specifico PV NFS potrebbe essere esportato sul server come di sola lettura. Ogni PV ha il proprio set di modalità di accesso che descrive le capacità di quello specifico PV.

Le modalità di accesso sono:

Il volume può essere montato in lettura-scrittura da un singolo nodo.

Il volume può essere montato in sola lettura da molti nodi.

Il volume può essere montato in lettura-scrittura da molti nodi.

Un volume può essere montato usando solo una modalità di accesso alla volta, anche se ne supporta molte. Per esempio, un GCE Persistent Disk può essere montato come ReadWriteOnce da un singolo nodo o ReadOnlyMany da molti nodi, ma non contemporaneamente.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Cos’è il volume persistente?

Un volume persistente è un pezzo di storage in un cluster che un amministratore ha fornito. È una risorsa nel cluster, proprio come un nodo è una risorsa del cluster. Un volume persistente è un volume plug-in che ha un ciclo di vita indipendente da qualsiasi pod individuale che utilizza il volume persistente.

Continua…

Qual è la differenza tra volume e volume persistente?

I volumi permettono al vostro pod di scrivere su un filesystem che esiste finché esiste il pod. I volumi ti permettono anche di condividere i dati tra i container nello stesso pod. I volumi persistenti esistono oltre i container, i pod e i nodi. Un pod usa una richiesta di volume persistente per avere accesso in lettura e scrittura al volume persistente.

Continua…

Cos’è il volume persistente e la rivendicazione di volume persistente?

Quindi un volume persistente (PV) è il volume “fisico” sulla macchina host che memorizza i vostri dati persistenti. Un persistent volume claim (PVC) è una richiesta alla piattaforma di creare un PV per te, e tu colleghi i PV ai tuoi pod tramite un PVC.

Continua…

Qual è l’uso del volume persistente in Kubernetes?

Un PersistentVolume (PV) è un pezzo di storage nel cluster che è stato fornito da un amministratore o dinamicamente fornito utilizzando le Storage Classes. È una risorsa nel cluster proprio come un nodo è una risorsa del cluster.

Continua…

Cos’è un persistent volume claim?

Una richiesta di volume persistente (PVC) è una richiesta di storage, che viene soddisfatta legando il PVC ad un volume persistente (PV). Un PVC fornisce un livello di astrazione allo storage sottostante.

Continua…

Cos’è uno storage persistente?

L’archiviazione persistente è qualsiasi dispositivo di archiviazione dei dati che conserva i dati dopo che l’alimentazione di quel dispositivo viene spenta. A volte ci si riferisce anche alla memorizzazione non volatile. … I volumi di archiviazione persistenti possono essere contrapposti ai volumi di archiviazione effimeri che vivono e muoiono con i container e sono associati alle app senza stato.

Continua…

Cos’è lo storage persistente?

L’archiviazione persistente è qualsiasi dispositivo di archiviazione dei dati che conserva i dati dopo che l’alimentazione di quel dispositivo viene spenta. A volte ci si riferisce anche alla memorizzazione non volatile. … I volumi di archiviazione persistenti possono essere contrapposti ai volumi di archiviazione effimeri che vivono e muoiono con i container e sono associati alle app senza stato.

Continua…

Cos’è NFS in k8s?

Network File System (NFS) è un protocollo standard che ti permette di montare un dispositivo di archiviazione come un’unità locale. Kubernetes ti permette di montare un volume come unità locale su un contenitore.

Continua…

Qual è la differenza tra classe di archiviazione e volume persistente?

Persistent Volume – rappresentazione di basso livello di un volume di archiviazione. Persistent Volume Claim – legame tra un Pod e un Persistent Volume. Storage Class – permette il provisioning dinamico dei volumi persistenti.

Continua…

Cos’è lo stato persistente?

Uno stato persistente si riferisce al mantenimento di quello stato, anche dopo che il processo è stato ucciso. In questo caso, lo stato viene salvato nella memoria persistente prima dello spegnimento del dispositivo e poi ricaricato quando il dispositivo si accende, assicurando che il dispositivo, lo spazio di lavoro o i dati siano nello stesso stato dopo l’accensione del dispositivo.

Continua…

Cosa si intende per dati persistenti?

I dati persistenti nel campo dell’elaborazione dei dati denotano informazioni a cui si accede di rado e che non sono suscettibili di essere modificate. I dati statici sono informazioni, per esempio un record, che non cambiano e possono essere destinati ad essere permanenti. Può essere stato precedentemente classificato come persistente o dinamico.

Continua…

Cos’è l’esempio dell’archiviazione persistente?

La memorizzazione persistente (nota anche come memorizzazione non volatile) è qualsiasi dispositivo di memorizzazione che conserva i dati dopo che l’alimentazione del dispositivo è stata spenta. Esempi di archiviazione non volatile usata per persistere i dati sono la memoria flash, il disco rigido, il nastro o i supporti ottici. L’archiviazione persistente si presenta anche sotto forma di file, blocchi o oggetti.

Continua…

Come si fa a fare Kubernetes NFS volume persistente?

Segui i passaggi indicati di seguito per creare un volume persistente in Kubernetes utilizzando NFS:Cambia il percorso di archiviazione e i parametri del server nel file di esempio dato in base alla tua configurazione di distribuzione e salva questo file come, cc-pv-volume. … Inviare i seguenti comandi: $ cd $ cd Kubernetes_scripts $ vi cc-pv-volume.yaml.More items…

Continua…

Cos’è il taint in Kubernetes?

L’affinità di nodo è una proprietà dei Pod che li attrae verso un insieme di nodi (sia come preferenza che come requisito rigido). I taint sono l’opposto: permettono a un nodo di respingere un insieme di pod. Tratti e tolleranze lavorano insieme per assicurare che i pod non siano programmati su nodi inappropriati. …

Continua…

Perché la persistenza è così importante?

La persistenza è una caratteristica fondamentale da sviluppare nella vita perché è strettamente legata allo sviluppo e al miglioramento personale. … Senza persistenza, la vostra capacità di crescere e svilupparsi come persona sarà fortemente limitata, e lo sarà anche la quantità di successo, ricchezza e felicità che potrete raggiungere.

Continua…

Articolo precedente

Di cosa sono fatte le ali di fata?

Articolo successivo

Quante calorie in un burrito di patate di Taco Bell?

You might be interested in …

Come si rinvasa una pianta da laghetto?

Se avete acquistato piante da laghetto da noi in passato, tutte le nostre piante vengono fornite pre-invasate, quindi è possibile che non abbiate mai dovuto rinvasare una pianta da laghetto prima. Questa guida dovrebbe aiutarvi. […]

Quali oggetti si possono portare al Chase Field?

Le misure di sicurezza rafforzate stabilite dalla Major League Baseball e dagli Arizona Diamondbacks rimarranno in vigore per la stagione dei D-backs. Vorremmo ricordarti che queste misure di sicurezza rafforzate potrebbero ritardare il tuo ingresso […]