22 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Cos’è lo sharding in Elasticsearch?

Sto cercando di capire cos’è lo shard e la replica in Elasticsearch, ma non sono riuscito a capirlo. Se scarico Elasticsearch ed eseguo lo script, allora da quello che so ho avviato un cluster con un singolo nodo. Ora questo nodo (il mio PC) ha 5 shard (?) e alcune repliche (?).

Cosa sono, ho 5 duplicati dell’indice? Se sì, perché? Potrei aver bisogno di qualche spiegazione.

10 Risposte 10

Cercherò di spiegare con un esempio reale dato che la risposta e le risposte che hai ottenuto non sembrano aiutarti.

Quando scarichi elasticsearch e lo avvii, crei un nodo elasticsearch che cerca di unirsi a un cluster esistente se disponibile o ne crea uno nuovo. Diciamo che hai creato il tuo nuovo cluster con un solo nodo, quello che hai appena avviato. Non abbiamo dati, quindi abbiamo bisogno di creare un indice.

Quando crei un indice (un indice viene creato automaticamente quando indicizzi anche il primo documento) puoi definire di quanti shard sarà composto. Se non si specifica un numero, avrà il numero predefinito di shard: 5 primari. Cosa significa?

Significa che elasticsearch creerà 5 shard primari che conterranno i tuoi dati:

Ogni volta che indicizzi un documento, elasticsearch deciderà quale shard primario dovrà contenere quel documento e lo indicizzerà lì. Gli shard primari non sono una copia dei dati, sono i dati! Avere più shard aiuta a trarre vantaggio dall’elaborazione parallela su una singola macchina, ma il punto è che se avviamo un’altra istanza di elasticsearch sullo stesso cluster, gli shard saranno distribuiti in modo uniforme sul cluster.

Il nodo 1 conterrà quindi, per esempio, solo tre shard:

Poiché i restanti due shard sono stati spostati sul nodo appena avviato:

Perché questo accade? Perché elasticsearch è un motore di ricerca distribuito e in questo modo è possibile fare uso di più nodi/macchine per gestire grandi quantità di dati.

Ogni indice elasticsearch è composto da almeno uno shard primario, poiché è lì che i dati vengono memorizzati. Ogni shard ha però un costo, quindi se avete un solo nodo e nessuna crescita prevedibile, limitatevi a un solo shard primario.

Un altro tipo di shard è una replica. Il valore predefinito è 1, il che significa che ogni shard primario sarà copiato in un altro shard che conterrà gli stessi dati. Le repliche sono utilizzate per aumentare le prestazioni di ricerca e per il fail-over. Uno shard di replica non sarà mai allocato sullo stesso nodo dove si trova il relativo primario (sarebbe praticamente come mettere un backup sullo stesso disco dei dati originali).

Tornando al nostro esempio, con 1 replica avremo l’intero indice su ogni nodo, poiché 2 shard di replica saranno allocati sul primo nodo e conterranno esattamente gli stessi dati degli shard primari sul secondo nodo:

Stessa cosa per il secondo nodo, che conterrà una copia degli shard primari sul primo nodo:

Con una configurazione come questa, se un nodo va giù, avete ancora l’intero indice. Gli shard di replica diventeranno automaticamente primari e il cluster funzionerà correttamente nonostante il guasto del nodo, come segue:

Dato che hai “number_of_replicas”:1 , le repliche non possono più essere assegnate perché non sono mai allocate sullo stesso nodo dove si trova il loro primario. Ecco perché avrete 5 shard non assegnati, le repliche, e lo stato del cluster sarà GIALLO invece che VERDE . Nessuna perdita di dati, ma potrebbe essere meglio perché alcuni shard non possono essere assegnati.

Non appena il nodo che se n’è andato viene sottoposto a backup, si unirà di nuovo al cluster e le repliche saranno assegnate di nuovo. Lo shard esistente sul secondo nodo può essere caricato, ma deve essere sincronizzato con gli altri shard, poiché le operazioni di scrittura molto probabilmente sono avvenute mentre il nodo era giù. Alla fine di questa operazione, lo stato del cluster diventerà VERDE.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Che cosa è shard e replica in Elasticsearch?

Un indice è suddiviso in shard per poterli distribuire e scalare. Le repliche sono copie degli shard. Un nodo è un’istanza in esecuzione di Elasticsearch che appartiene ad un cluster. Un cluster è composto da uno o più nodi che condividono lo stesso nome del cluster.

Continua…

Che cosa è shard in AWS Elasticsearch?

Uno shard è sia un’unità di stoccaggio che un’unità di calcolo. Elasticsearch distribuisce shard in modo indipendente alle istanze nel cluster per parallelizzare lo storage e l’elaborazione dell’indice. E lo fa in modo elastico (da qui il “elastico” nel nome “Elasticsearch”).

Continua…

Di quanti shard ho bisogno?

Punta a 20 shard o meno per GB di memoria heapedit Per esempio, un nodo con 30GB di memoria heap dovrebbe avere al massimo 600 shard. Più al di sotto di questo limite puoi tenere i tuoi nodi, meglio è. Se trovi i tuoi nodi che superano i 20 shard per GB, considera l’aggiunta di un altro nodo.

Continua…

Quanti shard ci sono in un indice?

A partire dalla versione 7 di Elasticsearch, l’attuale valore di default per il numero di shard primari per indice è 1. Nelle versioni precedenti, il default era di 5 shard. Trovare il giusto numero di shard primari per i tuoi indici, e la giusta dimensione per ogni shard, dipende da una varietà di fattori.

Continua…

Cos’è uno shard nel database?

Cos’è lo sharding nei database? Lo sharding è un metodo per distribuire un singolo set di dati su più database, che possono quindi essere memorizzati su più macchine. Questo permette di dividere insiemi di dati più grandi in pezzi più piccoli e di memorizzarli in più nodi di dati, aumentando la capacità totale di memorizzazione del sistema.

Continua…

Cos’è un indice in Elasticsearch?

Un indice può essere pensato come una collezione ottimizzata di documenti e ogni documento è una collezione di campi, che sono le coppie chiave-valore che contengono i tuoi dati. Per impostazione predefinita, Elasticsearch indicizza tutti i dati in ogni campo e ogni campo indicizzato ha una struttura dati dedicata e ottimizzata.

Continua…

Come si modifica la dimensione degli shard in Elasticsearch?

Una volta impostato il numero di shard per un indice in ElasticSearch, non è possibile cambiarlo. Dovrete creare un nuovo indice con il numero di shard desiderato e, a seconda del vostro caso d’uso, potreste poi voler trasferire i dati al nuovo indice.

Continua…

Cos’è lo sharding in SQL?

Lo sharding è il processo di suddivisione di grandi tabelle in pezzi più piccoli chiamati shard che sono sparsi su più server. … Un database può essere diviso verticalmente – memorizzando diverse colonne della tabella in un database separato, o orizzontalmente – memorizzando le righe della stessa tabella in più nodi di database.

Continua…

Cos’è lo shard non assegnato?

Uno shard può rimanere in uno stato non assegnato se non ci sono abbastanza nodi per distribuire gli shard di conseguenza. Per evitare questo problema, assicurati che ogni indice nel tuo cluster sia inizializzato con un numero di repliche per shard primario inferiore al numero di nodi nel tuo cluster seguendo la formula seguente: Copia. N >= R + 1.

Continua…

Cosa significa il nome shard?

Shard risale all’inglese antico (dove era scritto sceard), ed è legato alla parola inglese antico scieran, che significa “tagliare”. Gli anglofoni hanno adottato l’ortografia modernizzata shard per la maggior parte degli usi, ma gli archeologi preferiscono scrivere la parola sherd quando si riferiscono agli antichi frammenti di ceramica che portano alla luce.

Continua…

Cos’è lo shredding nei database?

Lo shredding implica due scelte di base per la disposizione delle tabelle: quando spezzare le informazioni su più tabelle e quando consolidare le tabelle per elementi diversi. Un semplice algoritmo per definire il layout del database inizia all’inizio del documento XML, con un elemento radice (o un insieme di possibili elementi radice).

Continua…

Cos’è un nodo in Elasticsearch?

Nodeedit. Ogni volta che avvii un’istanza di Elasticsearch, stai avviando un nodo. Un insieme di nodi collegati è chiamato cluster. Se stai eseguendo un singolo nodo di Elasticsearch, allora hai un cluster di un nodo. Ogni nodo nel cluster può gestire il traffico HTTP e Transport per impostazione predefinita.

Continua…

Cos’è la reindicizzazione in Elasticsearch?

Reindicizzare è il concetto di copiare i dati esistenti da un indice sorgente a un indice di destinazione che può essere all’interno dello stesso cluster o di un altro. Elasticsearch ha un endpoint dedicato _reindex per questo scopo. Una reindicizzazione è principalmente richiesta per aggiornare la mappatura o le impostazioni.

Continua…

Cosa sono gli shard non assegnati in Elasticsearch?

Il sistema di allocazione degli shard di Elasticsearch può diventare complicato. Quando creiamo un indice, o quando uno dei nostri nodi va in crash, gli shard possono andare in uno stato non assegnato. Cioè, i dati sono lì ma non sono assegnati/replicati a un nodo per consentire l’elaborazione di quello shard.

Continua…

Cos’è il partizionamento e lo sharding?

Sharding e partizionamento riguardano entrambi la suddivisione di un grande insieme di dati in sottoinsiemi più piccoli. La differenza è che lo sharding implica che i dati sono distribuiti su più computer, mentre il partizionamento no. Il partizionamento riguarda il raggruppamento di sottoinsiemi di dati all’interno di una singola istanza di database.

Continua…

Articolo precedente

Cos’è un PVC?

Articolo successivo

Chi ha vinto la Eastern Conference NBA?

You might be interested in …

Che numero di canale è DIY?

HGTV e DIY sono la stessa cosa? DIY è simile a HGTV ma con una programmazione unica, tra cui Bargain Mansions, Flea Market Flip, Rehab Addict, e la serie originale sul miglioramento della casa This […]

Quali sono le cause dell’atassia cerebellare?

L’atassia cerebellare acuta è un movimento muscolare improvviso e scoordinato dovuto a una malattia o a una lesione del cervelletto. Questa è l’area del cervello che controlla il movimento muscolare. Atassia significa perdita di coordinazione […]

Il pane naan indiano è sano?

Leoni è uno scrittore internazionale con esperienza nel campo della salute e del benessere. Barbie Cervoni MS, RD, CDCES, CDN, è una dietista registrata e specialista certificata nella cura e nell’educazione del diabete. Getty Images […]