14 Febbraio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Dove è girato Sunshine Cleaning?

Che il nuovo dramedy Sunshine Cleaning arriva nelle sale per gentile concessione dei “produttori di Little Miss Sunshine“sarà una piccola sorpresa per coloro che finiranno per vedere entrambi i film. A parte il nome del titolo, i film condividono un’etica familiare disfunzionale simile, un senso dell’umorismo quasi identico, la stessa ambientazione di Duke City e l’attore vecchio e scontroso Alan Arkin.

Mentre Little Miss Sunshine si limitava a nominare Albuquerque come una città non descritta del sud-ovest (è stato girato in California), Sunshine Cleaning ha effettivamente trascorso uno o due mesi a immergersi nell’atmosfera di stucchi e sole della nostra polverosa città natale. Amy Adams (reduce dall’Oscar per Doubt) interpreta Rose Lorkowski, una madre single i cui occhi solari nascondono un carattere triste. Accanto a sua sorella Norah, pigra, fumatrice a catena e spesso disoccupata (Emily Blunt, una stella nascente dal suo ruolo in Il diavolo veste Prada), Rose sembra un esempio di responsabilità. Eppure, deve recitare un mantra di autoaffermazione nello specchio del suo bagno ogni mattina per trovare la forza di andare al suo lavoro di cameriera, che paga poco e soffoca l’anima. Rose sembra essere una di quelle persone che hanno raggiunto l’apice presto. Una quindicina di anni fa era la cheerleader più carina ed estroversa del liceo. Ora sta crescendo un figlio scatenato tutto da sola, facendo del suo meglio per sbarcare il lunario e – cosa più triste di tutte – portando avanti una relazione con un poliziotto sposato (Steve Zahn).

Sii il primo a nominare correttamente la località di Albuquerque filmata in questa scena e vinci un premio su alibi.com!

Quando suo figlio viene cacciato dalla scuola pubblica e sua sorella viene licenziata dal suo lavoro (al Lucky Boy!), Rose affronta un grande cambiamento di vita. Ha bisogno di soldi. E in fretta. Ispirata da una soffiata del suo poliziotto che la chiama per sesso, Rose si imbatte nella pulizia della scena del crimine. Con la sua sorella generalmente riluttante e poco gratificante al seguito, Rose immerge le dita dei piedi nel disgustoso mondo della rimozione del rischio biologico. Mentre pulire il sangue sulla scia di suicidi e omicidi assortiti sembra un modo piuttosto indiretto per recuperare la propria autostima, Rose e Norah sviluppano presto una certa affinità per il lavoro. Anche se rovinano gli aspetti tecnici a destra e a manca (guadagnandosi l’ira di un altro servizio più “professionale” in città), le sorelle scoprono che il lavoro ha le sue particolari attrazioni. A Rose piace il senso di scopo che dà, fornendo un servizio prezioso ai membri della famiglia colpiti dal dolore. Norah, d’altra parte, si trova incuriosita dalle vite dei cadaveri che stanno pulendo. Frugando tra le foto e altri detriti di una vita passata, Norah cerca di capire cosa ha fatto scattare queste persone un tempo.

La sceneggiatura (dell’esordiente Megan Holley) non fornisce una trama centrale particolarmente forte, e gira su qualche tangente di troppo. Le buffonate di Arkin come padre costantemente intrigante di Rose e Norah non vanno da nessuna parte, né la possibile storia d’amore di Rose con il tipo strano che gestisce il negozio di prodotti per la pulizia. Il figlio di Rose, Oscar (Jason Spevack), deve superare alcune stereotipate crisi di crescita con il dubbio aiuto del nonno svitato e della zia ribelle. Un altro filone in cui Norah cerca di contattare la figlia (Mary Lynn Rajskub) di un “cliente” deceduto si esaurisce più o meno alla fine del film, ma fornisce qualche solida emozione e dà a Blunt la possibilità di esercitare le sue capacità recitative.

Fortunatamente, la chimica tra la Adams e la Blunt è solida come una roccia e spesso in primo piano. Le loro interazioni, spesso stizzose, sono sfruttate per tutto il dramma e la commedia che la sceneggiatura ha da offrire. Probabilmente non è così divertente come la maggior parte del pubblico si aspetta, ma c’è un sottile, eccentrico senso dell’umorismo in gioco che i fan di Little Miss Sunshine riconoscerà sicuramente. Alla fine, il film si arrende a qualche sentimento strappalacrime nell’esplorare la causa della tristezza di Rose e Norah per tutta la vita (niente di tutto ciò è una sorpresa). Ma la regista neozelandese Christine Jeffs (Sylvia) riesce a trovare un equilibrio generalmente uniforme tra la disperazione tranquilla, la malinconia emotiva e l’umorismo nero. Inoltre, è abbastanza intelligente da togliersi di mezzo quando Adams e Blunt sono sullo schermo. Alla fine della giornata, questa squadra di ragazze fa un buon lavoro.

Potresti anche essere interessato ai seguenti argomenti

Dove hanno girato Sunshine Cleaning?

Mentre Little Miss Sunshine si limita a nominare Albuquerque come un’anonima città del sud-ovest (è stato girato in California), Sunshine Cleaning ha effettivamente trascorso uno o due mesi a impregnarsi dell’atmosfera di stucco e sole della nostra polverosa città natale.

Continua…

Quando è stato girato Sunshine Cleaning?

Sunshine CleaningProduzioneBig BeachDistribuito daOverture FilmsData di uscita18 gennaio 2008 (Sundance Film Festival) 13 marzo 2009 (Stati Uniti)Durata91 minuti12 righe

Continua…

Sunshine Cleaning è basato su una storia vera?

Molto vagamente basato su una storia vera: Si dice che la storia sia stata ispirata da un servizio giornalistico su due donne di Seattle che gestivano un servizio di pulizia per la rimozione del rischio biologico. Le due donne erano solo buone amiche invece che sorelle. Cosa sarebbe potuto essere: Norah è un po’ meno simpatica nella sceneggiatura originale.

Continua…

Cosa è successo alla mamma in Sunshine Cleaning?

“Sì”, dice Rose con certezza. Più impariamo sull’infanzia di Rose e Norah – la loro madre è morta in quello che Norah definisce seccamente un “fai da te” – più possiamo dare un senso agli errori di Rose e all’inettitudine di Norah.

Continua…

Sunshine Cleaning ha vinto qualche premio?

Il film indipendente, a basso budget, Sunshine Cleaning, (Dir. Christine Jeffs, 2008), è stato ben accolto nei festival cinematografici e dalla critica. Ha ricevuto sei candidature non vincenti e due candidature vincenti ai premi cinematografici.

Continua…

Chi è il padre di Oscar in Sunshine Cleaning?

L’ex quarterback innamorato di Rose, Mac (Steve Zahn), è il padre di Oscar ma ha sposato un’altra donna. Con un carattere incredibilmente solare, Rose non vede l’ora di divertirsi spesso con Mac in un motel locale.

Continua…

Come finisce Sunshine Cleaning?

Alla fine la donna scopre che Norah si è interessata a lei fin dall’inizio per il suo rapporto con la madre e non perché Norah fosse interessata a lei come aveva sperato. Rose lavora duramente per costruire l’attività e ottenere le certificazioni adeguate.

Continua…

Chi è il padre di Oscar in Sunshine Cleaning?

L’ex quarterback innamorato di Rose, Mac (Steve Zahn), è il padre di Oscar ma ha sposato un’altra donna. Irradiando un carattere incredibilmente solare, Rose non vede l’ora di divertirsi spesso con Mac in un motel locale.

Continua…

Articolo precedente

Cosa significa il grasso bruno su una scansione PET?

Articolo successivo

Quanto tempo ci vuole per far crescere un pistacchio cinese?

You might be interested in …

Come si rimuove il decoupage dai mobili?

Prova questi consigli per rendere la rimozione del mod podge dal legno o dai pennelli molto più facile. Da: Cathy Schutt, Editore, FaveCrafts.com Da: Cathy Schutt, Editore, FaveCrafts.com Mod podge è una strana sostanza appiccicosa. […]

Cosa fare se la barra del sensore Wii non funziona?

Le informazioni contenute in questo articolo possono aiutarti quando, dopo aver sincronizzato un telecomando Wii, il cursore non appare quando usi il Wii U. Importante: Per garantire il corretto funzionamento, verifica se il cursore appare […]