24 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

L’ADA si applica alle case unifamiliari?

segno che indica la rampa

I costruttori e gli sviluppatori continuano a ricevere informazioni contrastanti su come rispettare il Fair Housing Act (FHA) e l’Americans with Disabilities Act (ADA) nei loro progetti, soprattutto quando si tratta di alloggi multifamiliari.

Una sessione al 2015 NAHB International Builders’ Show ha aiutato i partecipanti a capire i punti più fini di quello che può essere una miriade di documenti di orientamento e regolamenti confusi progettati per consentire agli affittuari, ai proprietari e ai loro visitatori di manovrare una proprietà in sedia a rotelle – e quando queste sistemazioni sono richieste.

La prima cosa da capire, ha detto il presentatore Jeffrey Augello, NAHB Senior Counsel, è che l’ignoranza della legge non è un’opzione. Se l’entrata principale dell’edificio ha dei gradini ma non una rampa accessibile, si potrebbe anche affiggere un cartello che dice: “le persone con disabilità non sono ammesse”.

Ci sono sette requisiti di base per l’accessibilità quando si costruisce un appartamento o un edificio condominiale di quattro o più unità. Inoltre, se quell’edificio ha un ascensore, anche ogni unità dell’edificio deve essere conforme. Se non c’è un ascensore, solo le unità al piano terra devono essere conformi.

  • Un’entrata dell’edificio accessibile su un percorso accessibile. Non tutte le porte devono essere accessibili con la sedia a rotelle, ma almeno un ingresso pubblico deve essere facilmente accessibile.
  • Aree comuni e di uso pubblico accessibili.
  • Porte che siano facilmente azionabili da una persona seduta su una sedia a rotelle.
  • Un percorso accessibile dentro e attraverso l’unità abitativa: in altre parole, corridoi sufficientemente larghi per accogliere una sedia a rotelle.
  • Interruttori della luce, prese elettriche, termostati e altri controlli ambientali che possono essere azionati da una sedia a rotelle.
  • Re pareti del bagno rinforzate in modo che le maniglie possano essere installate in seguito, se necessario.
  • Bagni e cucine che permettono a una persona su sedia a rotelle di muoversi e di accedere agli apparecchi.

E se lo spazio limitato o i requisiti di zonizzazione influiscono su quanto possa essere accomodante il vostro progetto? “Quando si è in dubbio, bisogna preferire l’accessibilità”, ha detto la presentatrice Felicia Watson, NAHB Senior Counsel.

E non prendete necessariamente la parola dei funzionari del codice o degli ispettori comunali che dicono che non dovete preoccuparvi dell’accessibilità a causa delle dimensioni o della disposizione della vostra struttura. Il costruttore è in definitiva responsabile a prescindere dal tipo di consiglio o guida che segue, ha detto Augello.

Ci sono, tuttavia, porti sicuri riconosciuti, comprese le varie iterazioni del Codice Internazionale dell’Edilizia. È importante essere coerenti in tutto il progetto, tuttavia: non funziona seguire il Manuale di progettazione FHA per la cucina ma le Linee guida per l’accessibilità FHA per i bagni. Non è permesso mescolare e abbinare i porti sicuri.

È anche importante capire che la FHA potrebbe non applicarsi agli edifici riconvertiti: un edificio scolastico di fine secolo convertito in appartamenti loft, per esempio. I requisiti di accessibilità della FHA si applicano solo agli edifici progettati e costruiti per la “prima occupazione” dopo il 31 marzo 1991.

ADA e case unifamiliari

Mentre la FHA include requisiti specifici per le abitazioni multifamiliari, i costruttori di case unifamiliari non hanno bisogno di rendere le loro case accessibili, a meno che, per esempio, una casa modello sia usata anche come ufficio vendite. In quella circostanza, la parte della casa modello usata per l’ufficio vendite diventa un “alloggio pubblico” ed è soggetta all’ADA. Ciò significa che l’ufficio vendite deve essere accessibile.

L’ADA può anche entrare in gioco per i servizi all’interno di uno sviluppo monofamiliare, comprese le infrastrutture come i parcheggi e i marciapiedi, o se la piscina comunitaria è aperta a chiunque oltre ai residenti e ai loro ospiti.

La linea di fondo: Capire i requisiti sia del FHA che dell’ADA, assicurarsi che i contratti che avete con i progettisti e i subappaltatori siano chiari e proteggano i vostri interessi, e conoscere un avvocato che abbia familiarità con tutti gli aspetti delle due leggi.

Per ulteriori informazioni o una copia della presentazione, contattate i consulenti senior di NAHB, Jeffrey Augello o Felicia Watson.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

L’ADA si applica alle residenze private?

L’ADA non copre appartamenti e case private strettamente residenziali. Se, tuttavia, un luogo di alloggio pubblico, come uno studio medico o un centro di assistenza diurna, si trova in una residenza privata, le parti della residenza utilizzate per tale scopo sono soggette ai requisiti dell’ADA.

Continua…

La mia casa deve essere conforme all’ADA?

La verità è che non ci sono abitazioni che abbiano unità ADA (Americans With Disabilities Act). … Così, mentre l’ADA – firmato in legge nel 1990 – si applica alle proprietà multifamiliari, non si applica alle unità abitative. Tutte le aree di alloggio pubblico devono essere completamente accessibili.

Continua…

Chi è esonerato dalla conformità all’ADA?

D: Chi è esonerato dall’ADA? R: L’ADA non si applica alle organizzazioni religiose, ai club privati o a qualsiasi entità storicamente esentata dalle leggi federali sui diritti civili, come i luoghi di culto e le strutture controllate da organizzazioni religiose (scuola, asilo, ecc.).

Continua…

Quali proprietà sono esenti dall’ADA?

Si noti la più grande distinzione: le proprietà residenziali sono esenti dai requisiti ADA, ma gli uffici di leasing e qualsiasi altra struttura utilizzata dal pubblico non lo sono. Queste includono scuole, negozi al dettaglio e centri commerciali, hotel e motel.

Continua…

Dove non si applica l’ADA?

L’ADA non si applica alle organizzazioni religiose e ai club privati, entità che storicamente sono state esentate dalle leggi federali sui diritti civili. I luoghi di culto e altre strutture controllate da un’organizzazione religiosa, come una scuola o un asilo, non sono soggetti agli standard ADA.

Continua…

Cosa rende una casa conforme all’ADA?

Le case conformi all’ADA dovrebbero essere facili da usare e facilmente accessibili, per soddisfare le esigenze attuali e future della vostra famiglia. Alcune caratteristiche delle case a norma ADA includono piante aperte, corridoi e ingressi più ampi e piani di lavoro di altezza variabile.

Continua…

Tutti i bagni devono essere conformi all’ADA?

L’ADA richiede almeno un bagno conforme all’ADA per ogni sesso. Pertanto, se la vostra superficie non supera i 2.500 piedi quadrati, entrambi i bagni dovranno essere conformi all’ADA. Se invece la vostra struttura ha un gruppo di bagni a uso singolo, almeno la metà di essi deve essere conforme all’ADA.

Continua…

Cosa significa ADA negli alloggi?

Le comunità di appartamenti devono rispettare i requisiti di accessibilità dell’Americans with Disabilities Act (ADA) e le leggi sull’equità abitativa. Ma a volte, le comunità di appartamenti sono erroneamente ritenute non conformi. Ecco le tre idee sbagliate più comuni sull’accessibilità negli alloggi in appartamento.

Continua…

Come si fa l’ADA in una casa?

Spaziatura e stabilità sono i fondamenti necessari per soddisfare le linee guida ADA. Per iniziare, è necessario assicurarsi che le porte e i corridoi possano accogliere una sedia a rotelle. Per fare questo, le porte dovranno essere larghe almeno 32 pollici. L’area intorno alle porte deve essere libera di almeno 36 pollici.

Continua…

Cosa significa ADA casa?

Che cosa significa? ADA sta per Americans with Disabilities Act, che è stato originariamente firmato in legge nel 1990. … Per esempio, questa toilette di Kohler è marcata con la designazione ADA. Ciò significa che la toilette siede 2″ più in alto di una toilette standard, rendendola conforme all’ADA.

Continua…

Quali sono i requisiti ADA per i bagni?

Più specificamente, non dovrebbe essere più alto di 34 pollici dal pavimento e dovrebbe avere una distanza di 27 pollici dal ginocchio. Il lavandino dovrebbe anche essere profondo da 11 a 25 pollici e largo 30 pollici. Altri requisiti aggiuntivi sono lo spazio libero sul pavimento e i tubi isolati situati sotto il lavandino.

Continua…

Cosa rende una casa ADA compatibile?

Le case a norma ADA dovrebbero essere facili da usare e facilmente accessibili, per soddisfare le esigenze attuali e future della vostra famiglia. Alcune caratteristiche delle case a norma ADA includono piante aperte, corridoi e ingressi più ampi e piani di lavoro di altezza variabile.

Continua…

Qual è la differenza tra ADA e FHA?

Quali sono le differenze principali tra il FHA e l’ADA? … Classe protetta più ampia – L’ADA vieta solo la discriminazione per gli individui disabili, mentre il FHA vieta la discriminazione basata su razza, colore, religione, sesso, origine nazionale, stato di famiglia e disabilità.

Continua…

Le porte del bagno ADA oscillano dentro o fuori?

Le attuali linee guida ADA Le attuali linee guida per i bagni, pubblicate nel 2010, permettono alla porta del bagno di oscillare verso l’interno “a condizione che ci sia uno spazio libero” oltre l’oscillazione della porta, quando è aperta.

Continua…

Si può avere una porta su una doccia ADA?

Posso installare una porta nella mia doccia accessibile? Risposta: Le docce a rotolo sono destinate ad essere il più possibile accessibili. L’aggiunta di una porta per la doccia limiterà l’accessibilità dell’unità’ rendendo più difficile per le persone su sedia a rotelle entrare e uscire.

Continua…

Articolo precedente

Qual è la forma attiva della riboflavina?

Articolo successivo

Qual è la differenza tra la bilancia commerciale e la bilancia dei pagamenti?

You might be interested in …

Quali sono esempi di stakeholder interni?

Gli stakeholder danno alla vostra azienda supporto pratico e finanziario – e a volte molto dolore – e tutti hanno un interesse acquisito nel successo dell’azienda. Tuttavia, dei due tipi di stakeholder, gli stakeholder interni […]