23 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Qual è un’indicazione per l’intubazione endotracheale?

L’intubazione endotracheale è una procedura medica in cui un tubo viene inserito nella trachea attraverso la bocca o il naso. Nella maggior parte delle situazioni di emergenza, viene inserito attraverso la bocca.

Descrizione

Che tu sia sveglio (cosciente) o non sveglio (incosciente), ti verrà data una medicina per rendere più facile e confortevole l’inserimento del tubo. Potresti anche ricevere una medicina per rilassarti.

L’operatore inserirà un dispositivo chiamato laringoscopio per poter vedere le corde vocali e la parte superiore della trachea.

Se la procedura viene fatta per aiutare la respirazione, un tubo viene inserito nella trachea e oltre le corde vocali fino a poco sopra il punto in cui la trachea si ramifica nei polmoni. Il tubo può essere collegato a un ventilatore meccanico per aiutare la respirazione.

Perché la procedura viene eseguita

L’intubazione endotracheale è fatta per:

  • Mantenere le vie respiratorie aperte per dare ossigeno, medicine o anestesia.
  • Sostenere la respirazione in alcune malattie, come polmonite, enfisema, insufficienza cardiaca, polmone collassato o trauma grave.
  • Rimuovere i blocchi dalle vie respiratorie.
  • Permettere all’operatore di avere una visione migliore delle vie aeree superiori.
  • Proteggere i polmoni nelle persone che non sono in grado di proteggere le loro vie aeree e sono a rischio di respirare liquidi (aspirazione). Questo include persone con certi tipi di ictus, overdose, o emorragia massiva dall’esofago o dallo stomaco.

Rischi

  • Sanguinamento
  • Infezione
  • Trauma alla laringe, alla tiroide, alle corde vocali e alla trachea, o all’esofago
  • Puntura o lacerazione (perforazione) di parti del corpo nella cavità toracica, con conseguente collasso dei polmoni

Prima della procedura

La procedura è fatta più spesso in situazioni di emergenza, quindi non ci sono passi da fare per prepararsi.

Dopo la procedura

Rimarrai in ospedale per monitorare la tua respirazione e i tuoi livelli di ossigeno nel sangue. Ti potrebbe essere dato ossigeno o messo su una macchina per respirare. Se sei sveglio, il tuo fornitore di assistenza sanitaria potrebbe darti medicine per ridurre l’ansia o il disagio.

Prospettiva (prognosi)

La prospettiva dipenderà dal motivo per cui la procedura doveva essere fatta.

Nomi alternativi

Riferimenti

Casey DF. Intubazione tracheale. In: Fowler GC, ed. Procedure di Pfenninger e Fowler per le cure primarie. 4a ed. Philadelphia, PA: Elsevier; 2020:cap 222.

Driver BE, Reardon RF. Intubazione tracheale. In: Roberts JR, Custalow CB, Thomsen TW, eds. Roberts and Hedges’ Clinical Procedures in Emergency Medicine and Acute Care. 7° ed. Philadelphia, PA: Elsevier; 2019:cap 4.

Hartman ME, Cheifetz IM. Emergenze pediatriche e rianimazione. In: Kliegman RM, St. Geme JW, Blum NJ, Shah SS, Tasker RC, Wilson KM, eds. Nelson Textbook of Pediatrics. 21 ° ed. Philadelphia, PA: Elsevier; 2020:cap 81.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Qual è un’indicazione per l’intubazione endotracheale?

Le principali indicazioni per l’intubazione sono la protezione e il controllo delle vie aeree. Tali circostanze possono essere: anestesia generale, malformazioni congenite e malattie delle vie aeree superiori, ventilazione meccanica, rianimazione perinatale e varie forme di distress respiratorio acuto.

Continua…

Qual è l’indicazione per l’intubazione endotracheale in un neonato?

Durante la rianimazione neonatale, l’intubazione endotracheale può essere indicata quando la ventilazione con maschera a sacco è inefficace o prolungata, quando si eseguono compressioni toraciche o per circostanze particolari come un’ernia diaframmatica congenita.

Continua…

Quando si deve iniziare l’intubazione?

L’intubazione endotracheale può essere eseguita in condizioni di emergenza nelle seguenti circostanze [6, 7, 25, 28, 29]: Apnea, insufficienza respiratoria. Ostruzione delle vie aeree: ostruzione di livello variabile nelle vie aeree superiori e inferiori. Ossigenazione inadeguata (ipossia), ventilazione inadeguata (ipercarbia).

Continua…

Qual è l’indicazione più comune per l’intubazione in un paziente traumatizzato?

Conclusione: L’indicazione più comune per l’intubazione era un Glasgow Coma Score (GCS) inferiore a 8, tipicamente nel paziente politraumatizzato con sospetto trauma cranico dovuto a MVA. I medici di emergenza hanno gestito il 100% delle vie aeree definitive in ospedale, e la RSI era il metodo preferito.

Continua…

Quali delle seguenti sono indicazioni per l’intubazione d’emergenza?

I pazienti che richiedono l’intubazione hanno almeno una delle seguenti cinque indicazioni: incapacità di mantenere la pervietà delle vie aeree; incapacità di proteggere le vie aeree dall’aspirazione; incapacità di ventilare; incapacità di ossigenare; anticipazione di un decorso in deterioramento che porterà all’insufficienza respiratoria.

Continua…

Quali sono le indicazioni per l’intubazione pediatrica?

Nella popolazione pediatrica, le indicazioni più comuni per l’intubazione sono il trauma e l’insufficienza respiratoria primaria. Alcuni esempi sono l’arresto cardiaco, la lesione cerebrale traumatica e lo stato epilettico.

Continua…

Qual è l’indicatore più importante del successo della ventilazione a pressione positiva?

Gli studi suggeriscono che durante la rianimazione neonatale, una frequenza cardiaca in aumento è l’indicatore più importante del successo della ventilazione a pressione positiva (PPV). Sebbene l’aumento della frequenza cardiaca sia l’indicatore principale di un’adeguata PPV, si dovrebbe osservare il movimento bilaterale del torace e auscultare l’ingresso di aria bilaterale.

Continua…

Qual è il miglior predittore della necessità di intubazione nel paziente con respirazione spontanea?

Conclusioni: Nei pazienti con insufficienza respiratoria acuta ipossemica che respirano spontaneamente, la frequenza respiratoria era un fattore predittivo di intubazione sotto ossigeno standard, ma non sotto ossigeno ad alto flusso con cannula nasale o ventilazione non invasiva.

Continua…

Quali sono i criteri per l’estubazione?

Per la maggior parte dei pazienti considerati per l’estubazione, lo stato mentale dovrebbe essere vigile, sveglio e in grado di seguire i comandi – non dovrebbero esserci altre anomalie neurologiche che compromettono la capacità del paziente di respirare spontaneamente.

Continua…

Perché si esegue l’intubazione endotracheale?

L’intubazione endotracheale è fatta per: Tenere aperte le vie aeree per dare ossigeno, medicine o anestesia. Sostenere la respirazione in alcune malattie, come polmonite, enfisema, insufficienza cardiaca, polmone collassato o trauma grave. Rimuovere i blocchi dalle vie aeree.

Continuare…

Quali sono i passi per intubare un paziente?

Ricordate, nessuna intubazione è sempre meglio di una cattiva intubazione, anche se alla fine viene posizionato un tubo ET. … Determinare se l’intubazione è indicata. … Preparare il paziente. … Preparare l’attrezzatura. … Far avanzare la lama del laringoscopio. … BURP. … Bougie. … Abbandonare il tentativo e rivalutare.Altri articoli…

Continua…

Cosa dovrebbe essere monitorato quando un paziente sta per essere svezzato da un ventilatore?

I parametri comunemente usati per valutare la prontezza di un paziente ad essere svezzato dal supporto ventilatorio meccanico includono i seguenti: Frequenza respiratoria inferiore a 25 respiri al minuto. Volume corrente superiore a 5 mL/kg. Capacità vitale superiore a 10 mL/k.

Continua…

In quali condizioni un medico ordinerebbe un’estubazione per un paziente?

Se sei vigile, puoi tossire con forza e non hai molto muco nei polmoni, il tuo medico pianificherà l’estubazione.

Continua…

Come viene eseguita l’intubazione endotracheale?

L’intubazione endotracheale è una procedura con cui un tubo viene inserito attraverso la bocca fino alla trachea (la grande via aerea che va dalla bocca ai polmoni). Prima di un intervento chirurgico, questo viene spesso fatto sotto sedazione profonda. In situazioni di emergenza, il paziente è spesso incosciente al momento di questa procedura.

Continua…

Quali sono gli indicatori della ventilazione a pressione positiva?

L’indicatore più importante del successo della PPV è una frequenza cardiaca in aumento. Se la frequenza cardiaca non aumenta, la PPV che gonfia i polmoni è evidenziata dal movimento del torace con la ventilazione.

Continua…

Articolo precedente

Qual era la caratteristica più distintiva dello stile Secondo Impero e quale vantaggio forniva?

Articolo successivo

Cos’è l’olio essenziale di Champaca?

You might be interested in …

Esiste una rosa chiamata Audrey?

I fiori rosa delicatamente colorati della rosa tea “Audrey Hepburn” (Rosa “TWOadore”), conosciuta anche come “TWOadore” e “Joan’s Desire”, ondeggiano dolcemente nella brezza primaverile. Sviluppata da Jerry F. Twomey e brevettata nel 1992, la rosa […]

Quali sono i vantaggi della clonazione?

La clonazione è un processo che crea una nuova vita copiando i dati cellulari di un ospite vivente. I dati cellulari sono raccolti dall’ospite e poi impiantati in un embrione, che subisce un normale ciclo […]