21 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Quale percentuale degli Stati Uniti è bilingue?

La percentuale di bilingui negli Stati Uniti è praticamente raddoppiata dal 1980.

Questo post è stato aggiornato il 2 aprile 2020, grazie a nuovi dati ottenuti in quella data.

In un post precedente, ho descritto lo stato del bilinguismo negli Stati Uniti (vedi qui). L’U.S. Census Bureau non tiene traccia di coloro che usano due o più lingue nella loro vita quotidiana, ma dal 1980 fa tre domande sulla lingua: Questa persona parla una lingua diversa dall’inglese a casa? Qual è questa lingua? Quanto bene parla inglese questa persona (molto bene, bene, non bene, per niente)? Queste domande sono state poste per la prima volta nel censimento ogni 10 anni, ma ora fanno parte dell’annuale American Community Survey (ACS).

I dati che abbiamo ora coprono il 1980, il 1990, e ogni anno dal 2000 fino al 2018. Anche se i bambini sotto i cinque anni sono stati lasciati fuori, così come le persone che usano una seconda o terza lingua nella loro vita quotidiana ma solo l’inglese a casa, ci danno un’idea del numero di bilingui negli Stati Uniti e come i numeri si sono evoluti dal 1980.

Il ricercatore Jeffrey Bloem dell’Università del Minnesota mi ha aiutato a estrarre i numeri appropriati dal database IPUMS che contiene i dati del censimento e dell’ACS. Per ogni anno, abbiamo tabulato coloro che parlavano una lingua diversa dall’inglese, così come l’inglese a vari livelli (abbiamo rimosso coloro che non conoscevano affatto l’inglese perché non erano bilingui), e abbiamo elaborato una percentuale basata sulla popolazione totale. Ho poi tracciato i risultati ottenuti.

François Grosjean

Come si può vedere nel grafico a sinistra (funzione blu), c’è un aumento costante della percentuale di bilingui tra il 1980 e il 2018. Nel 1980, la percentuale di bilingui era del 10,68% mentre nel 2018, l’ultimo sondaggio ACS di cui abbiamo i dati, era del 20,55%, cioè 63 milioni di abitanti. La percentuale è praticamente raddoppiata in 38 anni. Se aggiungiamo qualche punto percentuale per tenere conto di quelli non inclusi nel sondaggio, la percentuale di bilingui oggi è probabilmente vicina al 23% della popolazione totale.

Certo, questa percentuale è ancora bassa rispetto ai paesi tradizionalmente multilingue (per esempio, in Svizzera circa il 42% della popolazione usa due o più lingue nella vita quotidiana) ma simile a quella di altri paesi che hanno una lingua del mondo come lingua nazionale (per esempio la Francia con il suo 20%).

Si vogliono studiare le ragioni di questo aumento costante dal 1980. C’è, naturalmente, l’arrivo di nuovi immigrati che imparano l’inglese e quindi diventano bilingui. Alcuni mantengono la loro lingua di generazione in generazione e quindi il bilinguismo continua. Altre ragioni possono essere il (ri)apprendimento di alcune vecchie lingue di immigrazione, così come delle lingue dei nativi americani e della lingua dei segni americana. A questi va aggiunto lo sforzo che si sta facendo per permettere ai bambini e agli adolescenti di acquisire e usare una seconda lingua in casa, così come le opportunità di apprendimento linguistico più naturali in alcune scuole con programmi di immersione e doppia lingua.

Qualcuno potrebbe dire che il crescente numero di bilingui va di pari passo con un aumento degli abitanti che non conoscono l’inglese. Ho tracciato i risultati di coloro che riferiscono di non conoscere l’inglese nello stesso grafico (funzione arancione) e, come si può vedere, le percentuali rimangono molto basse durante tutti questi anni. L’inglese è così importante negli Stati Uniti che quasi il 98,7% della popolazione lo conosce e lo usa nella vita quotidiana, secondo i risultati ACS del 2016.

Nel 1986, scrissi un op-ed nel Miami News sullo stato delle lingue diverse dall’inglese negli Stati Uniti. Avevo osservato, come altri, lo spostamento estremamente rapido tra due monolinguismi: quello degli immigrati appena arrivati in una lingua non inglese e quello della grande maggioranza della popolazione in inglese. Ho detto: “Una risorsa nazionale – la conoscenza delle lingue del mondo da parte del paese – viene sprecata e non viene sostituita”.

Ora sono felice di osservare, più di 30 anni dopo, che si sta facendo uno sforzo per parlare e usare altre lingue oltre all’inglese. La posizione di preminenza che l’inglese ha negli Stati Uniti non è in pericolo, ma si sta facendo spazio per altre lingue. Questo può solo portare all’arricchimento personale di una persona, all’aumento dei legami tra generazioni e culture, e a una maggiore diversità nelle opportunità di lavoro.

Nota: i lettori interessati alle lingue diverse dall’inglese negli Stati Uniti dovrebbero consultare due documenti: L’analisi di Karen Zeigler e Steven A. Caramota sul sondaggio ACS del 2018 (vedi qui) e il leggibilissimo “Language Use in the United States” di Camille Ryan: 2011″ (vedi qui). Quest’ultimo fornisce dettagli su quali lingue non inglesi sono parlate a casa, l’abilità linguistica inglese secondo le lingue diverse dall’inglese, l’età, la razza e l’etnia, così come le concentrazioni linguistiche nel paese.

Per una lista completa dei post del blog “Life as a bilingual” per area di contenuto, vedi qui.

Ryan, Camille. (2013). Uso della lingua negli Stati Uniti: 2011. Rapporti dell’indagine sulla comunità americana, ACS-22. U.S. Census Bureau, Washington, DC.

Ruggles, Steven, Flood, Sarah, Goeken, Ronald, Grover, Josiah, Meyer, Erin, Pacas, Jose, e Sobek, Matthew. IPUMS USA: Versione 8.0. Minneapolis, MN: IPUMS, 2018.

Zeigler, Karen, e Camarota, Steven A. (2019). 67,3 milioni di persone negli Stati Uniti parlavano una lingua straniera in casa nel 2018. Centro per gli studi sull’immigrazione, Washington, DC.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quale percentuale degli Stati Uniti parla un’altra lingua?

L’U.S. Census Bureau riferisce che più di 60 milioni di residenti di età superiore ai cinque anni, o circa il 20% della popolazione degli Stati Uniti, parlano una lingua diversa dall’inglese a casa.

Continua…

Quanto è comune il bilinguismo in America?

Secondo l’U.S. Census Bureau, solo il 20% degli americani può conversare in due o più lingue, rispetto al 56% degli europei. Gli esperti stimano che circa la metà della razza umana è bilingue, almeno.

Continua…

Qual è la percentuale di adulti americani che risulta essere bilingue negli Stati Uniti?

Nel 1980, la percentuale di bilingui era del 10,68% mentre nel 2018, l’ultimo sondaggio ACS di cui abbiamo i dati, era del 20,55%, cioè 63 milioni di abitanti. La percentuale è praticamente raddoppiata in 38 anni.

Continua…

Quale percentuale del mondo è bilingue 2020?

Monolingue: una persona che conosce una sola lingua (40% della popolazione mondiale) Bilingue: una persona che usa o può usare due lingue, specialmente con la stessa fluidità (43% della popolazione mondiale) Trilingue: una persona che parla correntemente tre lingue (13% della popolazione mondiale)

Continua…

Quanto è raro essere trilingue?

Secondo alcune stime, il totale dei trilingui nel mondo ammonta a poco più di 1 miliardo di persone. È il 13% della popolazione mondiale! Essere bilingue (parlare due lingue) è molto più comune, anche se ancora piuttosto raro nei paesi di lingua inglese.

Continua…

Parlare 4 lingue è impressionante?

Una persona bilingue parla due lingue con un livello di fluidità quasi uguale. … Solo il tre per cento delle persone nel mondo può parlare più di quattro lingue. Meno dell’uno per cento delle persone nel mondo sono abili in molte lingue. Se qualcuno è fluente in più di cinque lingue, la persona è chiamata poliglotta.

Continua…

Il trilinguismo è raro?

Alcune stime mettono il totale dei parlanti trilingui del mondo a poco più di 1 miliardo di persone. È il 13% di tutti gli abitanti della Terra! Essere bilingue (parlare due lingue) è molto più comune, anche se ancora piuttosto raro nei paesi di lingua inglese.

Continua…

Gli americani messicani sono bilingue?

I parlanti spagnoli e non spagnoli della comunità messicano-americana condividono una serie di legami sociali ed etnici comuni. Condividono anche una comune esperienza di bilinguismo.

Continua…

Qual è la lingua più difficile da imparare?

Mandarino
Mandarino Come detto prima, il mandarino è unanimemente considerato la lingua più difficile da padroneggiare nel mondo! Parlato da più di un miliardo di persone nel mondo, la lingua può essere estremamente difficile per le persone le cui lingue native utilizzano il sistema di scrittura latino.

Continua…

Perché gli Stati Uniti non sono multilingue?

Chiamatela la conseguenza dell’isolamento geografico, una storia di egemonia economica e culturale, o una cultura di aspra indipendenza, ma nel bene e nel male, l’America ha un deficit di educazione alle lingue straniere. Nel 2001, il 26% degli adulti americani era in grado di sostenere una conversazione in un’altra lingua.

Continua…

Quanti trilingui ci sono nel mondo?

Secondo alcune stime, il totale dei trilingui nel mondo è di poco più di 1 miliardo di persone. Questo è il 13% di tutti gli abitanti della Terra! Essere bilingue (parlare due lingue) è molto più comune, anche se ancora piuttosto raro nei paesi di lingua inglese.

Continua…

Quale lingua è più facile da imparare?

10 lingue più facili da imparare per gli anglofoniAfrikaans. Come l’inglese, l’afrikaans fa parte della famiglia delle lingue germaniche occidentali. … Il francese. … Spagnolo. … Olandese. … Norvegese. … Portoghese. … Svedese. … Italiano.Altri articoli…-Mar 6, 2015

Continua…

Quante lingue può imparare un bambino?

Sì. È del tutto possibile insegnare a un neonato due o anche tre lingue, e quattro non è inaudito. In Europa, moltissimi bambini imparano quattro lingue con poca o nessuna difficoltà.

Continua…

Qual è la lingua più facile da imparare?

E la lingua più facile da imparare è… il norvegese. Questo potrebbe essere una sorpresa, ma abbiamo classificato il norvegese come la lingua più facile da imparare per gli anglofoni. … Svedese. … Spagnolo. … Olandese. … Portoghese. … Indonesiano. … Italiano. … Francese.Altri articoli…-Feb 24, 2021

Continua…

Lo spagnolo diventerà la seconda lingua dell’America?

Non c’è una reale possibilità che lo spagnolo sostituisca l’inglese negli Stati Uniti. Questo potrebbe accadere solo in pratica comunque, dato che gli Stati Uniti non hanno una lingua ufficiale. L’inglese è culturale; la lingua della scienza e della matematica; e la lingua più parlata al mondo, rendendo la sostituzione molto improbabile.

Continua…

Articolo precedente

Che cos’è EDA in Wawf?

Articolo successivo

Starbucks ha degli sconti?

You might be interested in …

Il lago Big Bear è pieno?

Dopo un altro inverno secco, i funzionari dell’acqua dicono che il lago potrebbe raggiungere livelli storicamente bassi entro l’autunno. Di Tony Shin – Pubblicato il 29 maggio 2021 – Aggiornato il 31 maggio 2021 alle […]

Come si usa la polvere lubrificante di grafite?

Polvere lubrificante di grafite pura Alte temperature fino a 2400°F (1315°C) Eccellente per la lubrificazione a secco Da aggiungere a oli e grassi Lubrificazione ad alta pressione e anti grippaggio Una polvere di carbone molto […]