22 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Quale regola Finra viola la vendita a distanza?

Vendere via è quando un broker sollecita un cliente ad acquistare titoli non detenuti o offerti dalla società di intermediazione che esegue. Le società di brokeraggio hanno generalmente delle liste di prodotti approvati che possono essere offerti dai loro broker ai clienti della società. Questi prodotti approvati sono di solito sottoposti a screening di due diligence e sono stati identificati dal personale di screening dell’azienda come prodotti solidi.

Quando un broker vende al di fuori della lista di prodotti approvati dall’azienda, corre il rischio di vendere qualcosa per cui non è stata completata la due diligence. Come regola generale, tali attività sono una violazione dei regolamenti sui titoli.

Punti chiave

  • Vendere lontano si riferisce all’offrire o ottenere prodotti finanziari per un cliente che non sono approvati da un broker.
  • Fare questo può generare commissioni extra per un broker, ma viene con un maggior grado di rischio, poiché questi prodotti non sono controllati o autorizzati per la vendita dal datore di lavoro del broker.
  • Vendere via è spesso visto come una violazione sia delle regole interne del posto di lavoro che della più ampia regolamentazione dei titoli.

Come funziona il Selling Away

La vendita a distanza si verifica quando un broker vende investimenti che non fanno parte della lista ufficiale dei prodotti offerti dalla sua azienda. A volte, un broker può farlo in modo inappropriato perché il cliente vuole acquistare un prodotto che non è stato ancora approvato dall’azienda del broker, come un fondo comune specifico o un titolo over-the-counter (OTC).

Il broker può essere desideroso di guadagnare una commissione e di mantenere il suo cliente felice, quindi potrebbe piegare o infrangere le regole e trovare un modo per ottenere il titolo desiderato dal suo cliente. Questo può accadere spesso quando gli investimenti in questione sono collocamenti privati o altri investimenti non pubblici che hanno una limitata supervisione o trasparenza. In generale, la vendita a distanza è una violazione dei regolamenti sui titoli e può comportare azioni disciplinari o multe.

La regola 3040 della FINRA proibisce a un rappresentante registrato o a una persona associata di vendere qualsiasi titolo “lontano” dall’azienda membro, a meno che l’azienda non abbia autorizzato la persona associata a effettuare la vendita.   La regola 3040 richiede inoltre che le persone registrate comunichino la transazione proposta, per iscritto, alla propria azienda, prima che la vendita venga effettuata.

Esempio di vendita a distanza

Per esempio, Bert è un broker della Bert’s Brokerage. Ernie è un cliente di Bert. Ernie vuole acquistare azioni della società XYZ, che è una società privata non scambiata in borse pubbliche. Stanno offrendo azioni direttamente attraverso un’agenzia che sottoscrive e distribuisce collocamenti privati. Sfortunatamente, l’intermediazione di Bert non ha eseguito la necessaria due diligence sulla società XYZ, quindi le sue azioni private non sono sulla lista dei prodotti approvati per la vendita. Bert, tuttavia, vuole guadagnare la commissione associata a questa vendita di azioni della società XYZ, quindi Bert “vende via” da Bert’s Brokerage e completa la transazione per conto del suo cliente utilizzando un broker terzo, Sam’s Securities, che ha l’approvazione per quel prodotto.

Potresti anche essere interessato agli argomenti

Quali azioni violano le regole FINRA in materia di vendita a distanza?

“Vendere titoli senza elaborare l’ordine attraverso la tua azienda e senza il permesso o la conoscenza della tua azienda è una violazione delle regole FINRA. Anche i prodotti che non si possono considerare titoli, come accordi di leasing o cambiali, possono essere titoli secondo la legge federale o statale.

Continua…

Perché vendere via è una violazione delle regole FINRA?

Quando un broker vende lontano dalla lista dei prodotti approvati dall’azienda, corre il rischio di vendere qualcosa per cui non è stata completata la due diligence. Come regola generale, tali attività sono una violazione dei regolamenti sui titoli.

Continua…

A chi si applica la regola 3210 della FINRA?

La regola 3210 della FINRA è stata adottata nel 2016 e introdotta l’anno successivo. La regola 3210 regola i conti aperti dai membri presso aziende diverse da quella in cui lavorano. Tutti i dipendenti devono dichiarare la loro intenzione e ottenere il consenso dei loro datori di lavoro se desiderano aprire o mantenere un conto di investimento presso qualsiasi altra istituzione finanziaria.

Continua…

Che cosa è la vendita via in FINRA?

La vendita a distanza si verifica quando un broker vende impropriamente titoli che non sono offerti o supervisionati dalla sua società di brokeraggio membro. … Per evitare lo scrutinio da parte del dipartimento di conformità della loro società di intermediazione; Per inseguire alte commissioni associate a investimenti estremamente rischiosi.

Continua…

Chi ha bisogno di una lettera 3210?

La regola 3210 richiede che i consulenti finanziari facciano una richiesta e ottengano il consenso dalla società membro della FINRA per cui lavorano per tenere i loro conti da qualche altra parte. Richiede anche una lettera di divulgazione alla società esterna quando un professionista dell’industria dei titoli apre un conto.

Continua…

La regola 3210 si applica alle criptovalute?

La regola 3210 della FINRA facilita tale supervisione per i broker-dealer, richiedendo alle persone associate di notificare al loro datore di lavoro i conti titoli aperti presso altre istituzioni finanziarie. … D’altra parte, le criptovalute che sono ampiamente scambiate, come Bitcoin e Ether, probabilmente non sono titoli.

Continua…

Cos’è la regola 2010?

La regola 2010 è la regola disciplinare che la FINRA usa per sanzionare i broker in caso di cattiva fede o di condotta immorale “legata al business”. La linea tra l’attività personale e quella commerciale non è sempre chiara, in particolare quando i broker sono accusati di cattiva condotta in relazione ai loro conti bancari personali.

Continua…

La vendita si applica all’assicurazione sulla vita?

Una volta venduto, l’acquirente diventa responsabile del pagamento dei vostri premi assicurativi per il resto della vostra vita, e quando morite riceve il beneficio di morte dalla vostra politica.

Continua…

Perché la vendita è illegale?

Vendere via è generalmente proibito a causa della sua suscettibilità alla frode, all’inganno e all’aumento del rischio per gli investitori. Un pericolo è che un investitore creda erroneamente che un investimento esterno sia approvato dall’azienda del broker, dando all’investimento un falso senso di legittimità e sicurezza.

Continua…

Cos’è la regola 4512 della Finra?

La Regola FINRA 4512 (Informazioni sul conto del cliente) richiede ai membri di fare sforzi ragionevoli per ottenere il nome e le informazioni di contatto di una persona di fiducia all’apertura del conto di un cliente non istituzionale o quando si aggiornano le informazioni sul conto per un conto non istituzionale.

Continua…

Cos’è una lettera FINRA 3210?

La regola 3210 richiede che i consulenti finanziari facciano una richiesta e ottengano il consenso dalla società membro FINRA per cui lavorano per tenere i loro conti da qualche altra parte. … Richiede anche una lettera di divulgazione alla società esterna quando un professionista dell’industria dei titoli apre un conto.

Continua…

Cos’è una lettera 3210?

Una lettera 3210 – precedentemente conosciuta come lettera 407 – si riferisce al permesso scritto che un datore di lavoro dà per certi dipendenti membri di tenere investimenti. Le aziende possono anche richiedere di ricevere duplicati degli estratti conto in modo da poter vedere i titoli detenuti nei conti di investimento personali di un membro.

Continua…

Cos’è una lettera della Regola 3210?

La regola 3210 richiede che i consulenti finanziari facciano una richiesta e ottengano il consenso dalla società membro della FINRA per cui lavorano per tenere i loro conti da qualche altra parte. Richiede anche una lettera di divulgazione alla società esterna quando un professionista del settore titoli apre un conto.

Continua…

Puoi vendere la tua polizza di assicurazione sulla vita se hai meno di 65 anni?

Si può essere più giovani di 65 anni per vendere una polizza di assicurazione sulla vita attraverso un insediamento di vita, ma in genere si deve essere molto malati. “Gli insediamenti di vita sono calcolati comprendendo la tua aspettativa di vita, e la maggior parte degli acquirenti di terze parti preferiscono acquistare politiche con un’aspettativa di vita di 10 anni o meno”, dice.6 Sept 2020

Continua…

La vendita di una polizza di assicurazione sulla vita è tassabile?

Tuttavia, se vendi la tua polizza di assicurazione sulla vita in anticipo, il ricavato della vendita è generalmente un reddito imponibile proprio come la vendita di qualsiasi altro bene. Quindi, dovete includere nel reddito la differenza tra il vostro costo della polizza e il vostro prezzo di vendita. Una polizza a termine avrebbe normalmente una base di costo pari a zero.

Continua…

Articolo precedente

Cosa fare se si trova un pulcino?

Articolo successivo

Come possiamo usare il cacao in polvere?

You might be interested in …

Come è stato inventato il poligrafo?

La poligrafia nel Medioevo Fin dall’inizio dei tempi l’uomo ha cercato un modo efficace per stanare la menzogna. Furono provate varie tecniche innovative. Alcune erano ridicole, altre crudeli, ma tutte si basavano sul presupposto che […]

Si possono mangiare le bacche sempreverdi?

Strettamente legate ai mirtilli, le bacche sempreverdi (Vaccinium ovatum) sono piante native del Nord America occidentale che crescono spontaneamente dall’Alaska alla California. Gli arbusti producono bacche dolci e commestibili che hanno un alto valore nutrizionale […]