15 Gennaio 2022

Trova la risposta a qualsiasi domanda

Expand search form

Quali sono alcuni degli altri metodi di EOR?

Sezione trasversale che illustra come l’anidride carbonica e l’acqua possono essere usate per lavare il petrolio residuo da una formazione rocciosa sotterranea tra i pozzi.

Lo sviluppo e la produzione del petrolio greggio nei giacimenti petroliferi degli Stati Uniti possono includere fino a tre fasi distinte: recupero primario, secondario e terziario (o avanzato). Durante il recupero primario, la pressione naturale del serbatoio o la gravità spingono il petrolio nel pozzo, in combinazione con tecniche di sollevamento artificiale (come le pompe) che portano il petrolio in superficie. Ma solo circa il 10% del petrolio originale di un giacimento viene prodotto durante il recupero primario. Le tecniche di recupero secondario estendono la vita produttiva di un campo generalmente iniettando acqua o gas per spostare il petrolio e portarlo in un pozzo di produzione, con il risultato di recuperare dal 20 al 40% del petrolio originale in loco.

Tuttavia, con gran parte del petrolio facile da produrre già recuperato dai giacimenti petroliferi statunitensi, i produttori hanno tentato diverse tecniche terziarie, o di recupero migliorato del petrolio (EOR), che offrono prospettive di produrre alla fine dal 30 al 60 per cento, o più, del petrolio originale del serbatoio in loco. Tre grandi categorie di EOR sono state trovate per avere vari gradi di successo commerciale:

    Le tecniche termiche, che coinvolgono l’introduzione di calore come l’iniezione di vapore per abbassare la viscosità, o diluire, il petrolio pesante e viscoso, e migliorare la sua capacità di fluire attraverso il serbatoio. Le tecniche termiche rappresentano oltre il 40% della produzione EOR degli Stati Uniti, soprattutto in California. La tecnica termica, che utilizza gas come il gas naturale, l’azoto o l’anidride carbonica (CO2) che si espandono in un giacimento per spingere ulteriore petrolio verso un pozzo di produzione, o altri gas che si dissolvono nel petrolio per abbassarne la viscosità e migliorarne la velocità di flusso. L’iniezione di gas rappresenta quasi il 60% della produzione EOR negli Stati Uniti. Le tecniche chimiche, che possono comportare l’uso di molecole a catena lunga chiamate polimeri per aumentare l’efficacia dei flussi d’acqua, o l’uso di tensioattivi simili a detergenti per aiutare ad abbassare la tensione superficiale che spesso impedisce alle gocce di petrolio di muoversi attraverso un serbatoio. Le tecniche chimiche rappresentano circa l’uno per cento della produzione EOR degli Stati Uniti.
    Ognuna di queste tecniche è stata ostacolata dal suo costo relativamente alto e, in alcuni casi, dall’imprevedibilità della sua efficacia.

Negli Stati Uniti, ci sono circa 114 progetti commerciali attivi di iniezione di CO2 che insieme iniettano oltre 2 miliardi di piedi cubi di CO2 e producono oltre 280.000 BOPD (19 aprile 2010, Oil and Gas Journal).

CO2 offre notevoli vantaggi potenziali

La tecnica EOR che sta attirando il maggior interesse del mercato è la CO2-EOR. Provata per la prima volta nel 1972 a Scurry County, in Texas, la CO2 è stata usata con successo in tutto il bacino permiano del Texas occidentale e del New Mexico orientale, ed è ora perseguita in misura limitata in Kansas, Mississippi, Wyoming, Oklahoma, Colorado, Utah, Montana, Alaska e Pennsylvania.

Fino a poco tempo fa, la maggior parte della CO2 usata per l’EOR proviene da giacimenti naturali. Ma si stanno sviluppando nuove tecnologie per produrre CO2 da applicazioni industriali come il trattamento del gas naturale, i fertilizzanti, l’etanolo e gli impianti di idrogeno in luoghi dove non sono disponibili serbatoi naturali. Una dimostrazione presso l’impianto della Dakota Gasification Company a Beulah, nel North Dakota, produce CO2 e la consegna tramite un oleodotto di 204 miglia al campo petrolifero di Weyburn in Saskatchewan, Canada. Encana, l’operatore del campo, sta iniettando la CO2 per estendere la vita produttiva del campo, sperando di aggiungere altri 25 anni e fino a 130 milioni di barili di petrolio che altrimenti sarebbero stati abbandonati.

La prossima generazione di CO2 di prossima generazione per il recupero del petrolio

Il programma di R&S del DOE si sta muovendo in nuove aree, ricercando nuove tecniche che potrebbero migliorare significativamente le prestazioni economiche ed espandere l’applicabilità dell’iniezione di CO2 a un gruppo più ampio di serbatoi; espandendo la tecnica dal bacino permiano del Texas occidentale e del New Mexico orientale a bacini molto più vicini alle principali fonti di CO2. La prossima generazione di CO2-EOR di prossima generazione ha il potenziale di produrre oltre 60 miliardi di barili di petrolio, utilizzando nuove tecniche tra cui l’iniezione di volumi molto più grandi di CO2, un design innovativo dell’inondazione per portare la CO2 in aree non spazzate di un giacimento e un migliore controllo della mobilità della CO2.

Nel settembre 2010, il DOE ha selezionato in modo competitivo sette progetti di ricerca Next Generation CO2 EOR di prossima generazione. Quattro progetti stanno sviluppando tecniche per il controllo della mobilità della CO2. Le nuove schiume e i gel hanno il potenziale di impedire che la CO2 di incanalarsi attraverso aree ad alta permeabilità di un giacimento, lasciando aree improduttive e non spazzate del giacimento. I quattro progetti sono:

    (Impact Technologies, LLC) (U. Texas – Austin) (U. Texas – Austin) (New Mexico Institute of Mining and Technology)

Un progetto sta studiando il potenziale per la produzione di petrolio attraverso l’iniezione di CO2 nella zona del petrolio residuo:

    Ector County, Texas (U. Texas – Permian Basin)

Due progetti stanno sviluppando strumenti di simulazione e modellazione per la CO2 EOR:

Potresti essere interessato anche agli argomenti

Quali sono i tipi di EOR?

Ci sono tre tipi principali di EOR, tra cui l’inondazione chimica, l’iniezione di gas e il recupero termico. Aumentando il costo dello sviluppo insieme agli idrocarburi portati in superficie, i produttori non usano l’EOR su tutti i pozzi e serbatoi.

Continua…

Quale tecnica EOR è attualmente utilizzata negli Emirati Arabi?

L’EOR è l’attuazione di diverse tecniche per aumentare la quantità di petrolio greggio che può essere estratto da un giacimento di petrolio. Ci sono tre tecniche principali: iniezione di gas, iniezione termica e iniezione chimica. Total ABK ha visto alcune delle prime applicazioni della tecnologia EOR negli Emirati Arabi Uniti.

Continua…

Cosa sono i metodi di recupero migliorato del petrolio?

I processi di Enhanced Oil Recovery (EOR) sono attuati per aumentare la capacità del petrolio di fluire in un pozzo iniettando acqua, sostanze chimiche o gas nel serbatoio o cambiando le proprietà fisiche del petrolio.

Continua…

Qual è la differenza tra EOR e IOR?

La differenza principale tra IOR e EOR è che l’approccio EOR è usato principalmente per recuperare il petrolio immobile rimasto nel serbatoio dopo l’applicazione di metodi primari e secondari, mentre le strategie IOR sono usate per recuperare il petrolio mobile. Ma a volte lo IOR è anche usato per estrarre un olio immobile.

Continua…

Perché si usa la CO2 nell’EOR?

Il processo di iniezione di CO2 in giacimenti di petrolio esistenti è una nota tecnica di “enhanced oil recovery” (EOR): l’aggiunta di CO2 aumenta la pressione complessiva di un giacimento di petrolio, forzando il petrolio verso i pozzi di produzione. … L’idea del petrolio “carbonio-negativo” è attraente.

Continua…

Il gas lift è EOR?

L’iniezione di gas è un metodo di recupero migliorato del petrolio. I gas inerti, tipicamente azoto o anidride carbonica, vengono pompati in un pozzo di iniezione. Questo crea una pressione più alta che filtra attraverso la formazione del serbatoio e spinge gli idrocarburi fuori dalle aree a bassa pressione o isolate.

Continua…

Quali sono le tre tecniche primarie di EOR spiegate in breve?

Ci sono tre tecniche primarie di EOR: iniezione di gas, iniezione termica e iniezione chimica. L’iniezione di gas, che utilizza gas come il gas naturale, l’azoto o l’anidride carbonica (CO2), rappresenta quasi il 60% della produzione EOR negli Stati Uniti.

Continua…

Cosa significa EOR?

EORAcronimoDefinizioneEOREnd of RecordEOREmergency Operating Room (varie località)EOREnd of ReportEOREnd of Round (gaming)45 altre righe

Continua…

Cos’è l’EOR nell’ingegneria petrolifera?

Il recupero migliorato del petrolio (abbreviato EOR), chiamato anche recupero terziario, è l’estrazione di petrolio greggio da un campo petrolifero che non può essere estratto altrimenti. L’EOR può estrarre dal 30% al 60% o più del petrolio di un giacimento, rispetto al 20%-40% del recupero primario e secondario.

Continua…

Cos’è il petrolio e il gas EOR?

Il recupero migliorato del petrolio (abbreviato EOR), chiamato anche recupero terziario, è l’estrazione di petrolio greggio da un campo petrolifero che non può essere estratto altrimenti. L’EOR può estrarre dal 30% al 60% o più del petrolio di un giacimento, rispetto al 20%-40% del recupero primario e secondario.

Continua…

Perché è necessario l’EOR?

L’EOR aiuta a massimizzare le riserve di petrolio recuperate, a prolungare la vita dei campi e ad aumentare il fattore di recupero. È uno strumento importante per le aziende che aiuta a mantenere la produzione e ad aumentare i ritorni sui vecchi investimenti.

Continua…

Perché è necessario l’EOR?

L’EOR aiuta a massimizzare le riserve di petrolio recuperate, a prolungare la vita dei campi e ad aumentare il fattore di recupero. È uno strumento importante per le aziende che aiuta a mantenere la produzione e ad aumentare i ritorni sui vecchi investimenti.

Continua…

Il petrolio può sciogliere la CO2?

La solubilità della CO2 nel petrolio è un parametro chiave nel processo di inondazione di CO2. Ne risulta un rigonfiamento dell’olio, un aumento della densità dell’olio e una diminuzione della viscosità dell’olio. Gli studi di laboratorio hanno bisogno di coprire una gamma più ampia di dati, e richiedono tempo, sono costosi e possono non essere disponibili o possibili in molte situazioni.

Continua…

Cos’è l’EOR nella gestione dei progetti?

I metodi terziari nel processo di produzione del petrolio chiamati “Enhanced Oil recovery methods” (EOR) sono per lo più applicati in campi petroliferi maturi con tendenza al declino della produzione dopo i metodi di recupero primario e secondario o immediatamente dopo la fase di produzione primaria.

Continua…

Quale paese è EOR?

Francese
La squadra olimpica dei rifugiati del CIO ha partecipato alle Olimpiadi estive del 2020 a Tokyo, in Giappone, come partecipante olimpico indipendente. Il codice del CIO è l’acronimo francese “EOR”, che sta per Équipe olympique des réfugiés.

Continua…

Articolo precedente

Quante moli ci sono in Na3PO4?

Articolo successivo

Come faccio a far circolare la mia piscina fuori terra?

You might be interested in …

Si può raddoppiare la trappola di uno scarico?

Benvenuti su Plbg.com e PlumbingForum.com. Il miglior consiglio online (rigorosamente) di idraulica, aiuto, dyi, e forum informativo di idraulica. Domande e discussioni su gabinetti, lavandini, rubinetti, drenaggio, ventilazione, riscaldamento dell’acqua, docce, pompe, qualità dell’acqua, e […]

L’urina fa bene alle piante?

Lungi dall’essere solo il comportamento di chi è tristemente ubriaco, introdurre l’urina nel proprio giardino è in realtà una pratica secolare usata da giardinieri e agricoltori di tutto il mondo. Ha una serie di usi […]

Quali cose buone ha fatto Lyndon B. Johnson?

Lyndon B. Johnson è stato il 36° presidente degli Stati Uniti ed è entrato in carica dopo l’assassinio del presidente John F. Kennedy nel novembre 1963. Una volta entrato in carica, Johnson, noto anche come […]